WebGIS

Il WebGIS consente agli utenti di visualizzare su mappa, interrogare ed acquisire i dati relativi a migliaia di indagini archeologiche condotte dalla Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio sul territorio del Comune di Roma. Apposite funzionalità consentono di personalizzare i livelli cartografici, ricercare e filtrare singole indagini e/o ritrovamenti, esplorarne i contenuti, effettuare misurazioni di aree e distanze, scaricare liberamente con licenza CC-BY-SA 4.0 i dati in vari formati aperti vettoriali (JSON, KML, SHP), raster (GEOTIFF, SVG) e testuali (geojson, csv), e stampare tavole in vari formati. Per garantire agli utenti una navigazione più dinamica del webGIS sono stati pensati nuovi strumenti di partecipazione attiva e di personalizzazione della navigazione: il booklet è lo strumento che permette di creare le proprie librerie personalizzate con i dataset a cui si è maggiormente interessati; la request for change, invece, consente di aprire un dialogo con l’amministrazione diventando soggetti attivi e avendo la possibilità di suggerire eventuali modifiche dei dataset o segnalare novità inedite. Poiché la piattaforma deve garantire la correttezza dei dati di una Amministrazione Pubblica i dati prima della loro pubblicazione saranno validati sia dall’Ufficio Sitar che dai Funzionari competenti. Inoltre, grazie all’interazione con le principali piattaforme social, è possibile condividere i contenuti SITAR attraverso vari canali (Facebook,Twitter, LinkedIn).