Aggiornamento sul rilascio del nuovo applicativo

  • Dopo una nuova ingegnerizzazione volta a rendere il sistema più prestante dal punto di vista tecnologico e informatico, il nuovo repoSITAR è finalmente in fase di rilascio.

    Il nuovo sistema consentirà di acquisire con un click tutte le feature di interesse nei principali formati geografici disponibili, sia raster (geotiff, geotiff8, svg), che vettoriali (shape, GeoJson, gml2, gml3, kml). 

     Oltre alle geometrie delle indagini (OI) e dei ritrovamenti (PA), sarà possibile acquisire i relativi attributi elaborati dai professionisti dell’ufficio SITAR. Ciò consentirà a tutti gli utenti una fruizione e libera utilizzazione dei dati, in linea con i principi dell’OPEN DATA, da sempre alla base del progetto SITAR. 

    Si comunica inoltre che sino al rilascio pubblico del nuovo repoSITAR, il SITAR è raggiungibile al solito indirizzo:

    https://webais.archeositarproject.it/.

    Qualora il sistema presentasse una schermata di errore, cliccare su “Avanzate” > “procedi su webais” (non sicuro).